Manhattanhenge 2024

Manhattanhenge

Il Manhattanhenge, o solstizio di Manhattan, come viene anche chiamato, è un fenomeno astronomico popolare a New York. Si verifica due volte l’anno quando il sole si allinea perfettamente con il reticolo stradale di Manhattan. Decine di migliaia di persone si riversano nelle strade, fermando anche il traffico, per catturare questo raro momento del tramonto a New York. Il prossimo Manhattanhenge è ....

Quand’è il Manhattanhenge?

Le date del Manhattanhenge variano in quanto dipendono dal solstizio d’estate. Il fenomeno avviene due volte l’anno, intorno al 30 maggio e al 12 luglio. Il prossimo Manhattanhenge con “sole pieno” in cui si vede il sole completamente, cade ....

Il “sole pieno” tramonta sul reticolo di strade circa 21 giorni prima e dopo il solstizio d’estate, creando l’effetto più interessante. Tuttavia, c’è anche il Manhattanhenge del “mezzo sole”. Qui metà del disco solare si trova sopra l’orizzonte e l’altra sotto. Anche questo accade due volte: il giorno prima del primo sole pieno di Manhattanhenge e il giorno dopo il secondo.

Allo stesso modo, il sole sorge perfettamente allineato con la griglia stradale due volte all’anno, in occasione del solstizio d’inverno. Questo avviene a dicembre e a gennaio e alcuni chiamano questo fenomeno “l’alba di Manhattanhenge” o il “Manhattanhenge inverso”.

Dove vedere il Manhattanhenge

È possibile osservare il Manhattanhenge da molti punti delle strade est-ovest della rete stradale di Manhattan: a sud fino alla 14a strada e a nord fino a Washington Heights. I posti migliori per osservare il Manhattanhenge sono le strade larghe con una vista libera verso il New Jersey attraverso il fiume Hudson. Naturalmente New York ha anche la sua parte di edifici iconici che possono incorniciare magnificamente il vostro scatto. La 34esima strada vicino all’Empire State Building e la 42esima strada vicino al Chrysler Building, così come il Tudor City Overpass, sono luoghi particolarmente adatti a scattare incredibili foto. La 14th, la 34th, la 42nd e la 57th Street sono in genere buoni punti di osservazione, poiché si tratta di strade larghe.

Il Manhattanhenge attira una grande folla, soprattutto intorno ai punti di riferimento della città, quindi trovare un buon posto per scattare foto può essere difficile. C’è anche il rischio che le nuvole rovinino il vostro scatto perfetto. Il tempo a New York può essere piuttosto incostante e, anche in una bella giornata estiva, le nuvole possono arrivare a nascondere il sole.

Se vuoi evitare le grandi folle, scegli un luogo meno popolare. Ma sii rispettoso e informati su dove puoi scattare foto a New York. Potresti anche scegliere un altro giorno. Anche se l’allineamento non è perfetto come nelle date di Manhattanhenge, è comunque possibile ottenere scatti molto belli nei giorni precedenti e successivi.

Il suggerimento di Eric: “Non sono un grande fan del Manhattanhenge. A mio parere, si può godere di una vista simile in molti altri giorni, quindi non credo che sia un evento così speciale. È interessante soprattutto per i visitatori che vogliono fotografarlo. In generale, i newyorkesi non ne sono molto colpiti. Penso che New York offra tanti altri panorami fantastici e opportunità di scattare foto al tramonto in ogni periodo dell’anno. Per esempio, visita il Top of the Rock al tramonto per avere una vista mozzafiato e degna di Instagram.”

Cos’è il Manhattanhenge?

Il Manhattanhenge è un fenomeno astronomico in cui il sole tramonta direttamente sulle strade est-ovest di Manhattan. I grattacieli si trasformano in muri intorno al sole che tramonta direttamente al centro. Si verifica due volte all’anno: una prima del solstizio d’estate e una dopo. Inoltre, si verificano due Manhattan a metà sole, il che significa che il fenomeno può essere osservato in totale quattro giorni all’anno.

Il fenomeno si verifica, ovviamente, da quando Manhattan ha il suo sistema di griglie. Tuttavia, è diventato un evento ampiamente conosciuto solo nel 2002, dopo che l’astrofisico Neil deGrasse Tyson ha attirato l’attenzione su di esso. Tyson è il direttore del Planetario Hayden, che fa parte dell’American Museum of Natural History. È stato anche lui a coniare il termine Manhattanhenge.

Manhattanhenge - Vista dalla strada

Questo articolo è stato utile? Raccomandatelo assegnandomi una valutazione:

L’uso di questo sito implica il consenso all’utilizzo dei cookie e la normativa sulla privacy. Per maggiori informazioni leggi qui.

Iscriviti alla mia newsletter